Accedi all'area riservata





Hai perso la password?

Iscriviti

Inca Cosenza

il patronato della CGIL

Slide conferenza di programma INCA Cosenza (bozza non corretta)

Slide di accompagnamento della relazione del direttore dell'INCA di Cosenza,  Domenico Vuono in occasione della conferenza di programma tenutasi giorno 28 giugno 2012 a Cosenza

Scarica il file

 

COSENZA

Giorno Mattino   Pomeriggio
  Dalle Alle Dalle Alle
Lunedì 08:30 12:30 16:00 19:00
Martedì 08:30 12:30 16:00 18:00
Mercoledì 08:30 12:30 16:00 18:00
Giovedì 08:30 12:30 16:00 18:00
Venerdì 08:30 12:30 16:00 19:00
Sabato 08:30 11:00 00:00 00:00

 

 

La tutela dei diritti è il nostro lavoro. Dalla tutela individuale alla consulenza, un punto di riferimento per milioni di italiani nel nostro Paese e all’estero.

La tutela dei diritti individuali è la funzione assegnata ai patronati da leggi dello Stato, intervenute dal lontano 1947 ai giorni d’oggi.
Inca ha sviluppato un’immensa attività di informazione, consulenza, tutela dei diritti previdenziali, sociali, assistenziali.
 Questo è il lavoro che Inca svolge tutti i giorni in favore di migliaia di cittadini, lavoratori, pensionati, in Italia e all’estero.
Nel corso del tempo s’è andato caratterizzando  come Consulente di parte, capace di fornire gli strumenti idonei per realizzare percorsi personalizzati di garanzia e di tutela previdenziale.
Dalla sua costituzione, Inca ha sviluppato il massimo dell’iniziativa nel campo della previdenza pubblica e privata.
Fondamentali le battaglie svolte da Inca per preservare la salute negli ambienti di lavoro, realizzate in stretto collegamento con i Sindacati di categoria della Cgil.
Possono essere definite storiche alcune delle sentenze dell’Arta Corte e della Cassazione promosse da Inca, in materia di pensioni e di malattie professionali
Grande attenzione  ha posto il patronato Inca alle problematiche assistenziali e alle prestazioni del welfare e della sanità, senza trascurare interventi di solidarietà e di aiuto a fronte di calamità naturali o di eventi particolarmente drammatici.

 

Condividi su: